Bruxismo
Bruxismo

Cosa si intende con Bruxismo

Sempre più spesso sentiamo parlare di “digrignare e/o stringere i denti”, dovuto alla contrazione della muscolatura masticatoria.

Si verifica soprattutto di notte, ma non è escluso si presenti anche durante la giornata, specie per lavori ‘in scrivania’ o quando siamo in macchina o davanti al computer, mentre si studia.

In sintesi, in tutti quei casi dove non ci accorgiamo che ormai, da svariati minuti, stiamo serrando i denti.

Il bruxismo è determinato da cause parafisiologiche legate ai neurotrasmettitori cerebrali. Questo fenomeno è assolutamente involontario e purtroppo non si può evitare.

Spesso i pazienti riferiscono di aver “smesso di digrignare o serrare i denti”, ma chi soffre di bruxismo “non guarisce”. Esistono senza dubbio periodi, influenzati da fattori come stress ed ansia, in cui il fenomeno è più o meno frequente ed intenso, ma mai assente.

Danni

Se non intercettato può creare danni estetici e funzionali:

  • Usura dentale: nel tempo i denti appaiono sottili, gialli e di forma irregolare

  • Sensibilità dentale (dovuta all’usura dente)

  • Perdita di supporto del labbro (dovuta all’usura dentale)

  • Dolori cervico-facciali e tensione muscolare

  • Trauma cronico dell’articolazione temporomandibolare

  • Click articolare

  • Peggioramento dei disturbi temporo-mandibolari

Trattamento

Il ‘bite’ è una placca in resina acrilica che viene creata per proteggere i denti: sarà lei ad usurarsi e non i denti naturali!

E’ un dispositivo su misura, prodotto dopo aver preso un paio di impronte.

Successivamente, alla consegna, sarà ulteriormente settato e revisionato fino al prossimo controllo.

I bite morbidi o semi-rigidi che si trovano in farmacia NON hanno la medesima indicazione e funzione, tendono anzi a fare stringere i denti ancora di più (come una pallina anti-stress).

Il bite può essere superiore o inferiore: io di norma prediligo quello inferiore perché è meno ingombrante ed è meglio tollerato anche da chi soffre di riflesso dell’emesi.

Il bite deve essere indossato obbligatoriamente la notte, tuttavia se il paziente ne ha modo e trova beneficio, può essere indossato anche durante il giorno,lo sport…

Benefici

Indossando il bite, siamo liberi di effettuare tutti i movimenti mandibolari e  di scivolare senza incontrare l’ostacolo dato dalla nostra occlusione, in questo modo i muscoli masticatori si rilassano e riduciamo/eliminiamo le tensioni muscolari, le cefalee ed i dolori cervico-facciali, i traumi all’articolazione temporo-mandibolare.